Zenmuse x7, camera super 35 mm per il drone DJI Inspire 2

Da DJI arriva quella che potrebbe essere  la prima videocamera digitale Super 35 al mondo ottimizzata per la cinematografia aerea professionale. Sviluppata appositamente per il drone Inspire2,  ha ottiche in carbonio per menatenere basso il payload e quindi ottenere maggiore autonomia in volo. Nuovo anche il sistema colore, sviluppato in collaborazione con Techicolor.

“La Zenmuse X7 offre tutto ciò di cui hanno bisogno coloro che generano contenuti professionali, per creare filmati aerei impressionanti e vividi, proprio nel modo in cui lo desiderano”, ha dichiarato Paul Pan, Senior Merchandise Supervisor di DJI.  Tante le novità, dal sensore  Super 35 fino al supporto, dalle lenti al sistema di colore.

Più libertà espressiva

La Zenmuse X7 è dotata di un sensore video Super 35 a 14 quit dinamici, 23.5×15.7 mm  con 24 milioni di pixel effettivi, per ottenere un livello di dettaglio notevole sia con poca luce sia con luce forte, grazie al sistema di cattura immagini a bassa rumorosità che migliora l’adattabilità preservando i dettagli in aree sia di forte che di bassa luminosità. Questo si traduce in una risoluzione mai ottenuta prima con una camera DJI integrata in un drone, e precisamente  6K CinemaDNG Uncooked o 5.2K Apple ProRes fino a 30 frame al secondo, che salgono a poco meno di 60 frame al secondo con il 3.9K CinemaDNG Uncooked o 2.7K ProRes, sempre facilmente integrabili nei flussi standard di write-up produzione.

Per le lenti intercambiabili Zenmuse X7 utilizza  il DJI DL-Mount, una flangia dalla distanza focale ultra corta per lenti 16 mm, 24 mm, 35 mm e 50 mm, tutte con apertura massima di F/2.8 e realizzate in fibra di carbonio, il che le rende durevoli nel tempo e soprattutto leggere. Per consentire la regolazione delle impostazioni avanzate ed eventuali perfezionamenti, le lenti 16 mm sono dotate di un filtro interno ND 4, mentre le lenti da 24, 35 e 50 mm sono caratterizzate da otturatori meccanici.

Maggiore flessibilità in write-up-produzione

DJI ha anche introdotto un nuovo sistema colore, il DJI Cinema Color Program (DCCS) per venire incontro alle esigenze dei clienti che fanno riprese per serie Television, pubblicità, documentari e altro.  “Per la Zenmuse X7, abbiamo elevato la nostra scienza del colore a un altro livello – continua Paul Pan – Ci siamo consultati con Technicolor, l’autorità mondiale sulla scienza del colore chief nel mondo. Sotto la loro guida, i nostri ingegneri hanno sviluppato una curva ottimizzata per la X7 che consente più latitudine senza sacrificare la qualità dell’immagine”.

Il DCCS mostra un nuovo spazio di colore D-Log Curve e D-Gamut RGB per offrire una maggiore flessibilità e various opzioni di colore durante la fase di write-up-produzione. Il D-Log estende ulteriormente la serie dinamica, mentre lo spazio di colore D-Gamut RGB preserva maggiori informazioni sul colore per supportare gli scenari cinematografici più impegnativi, fornendo colori accurati per una veloce e facile fase di write-up-produzione.

Il nuovo EI Method mima il modo in cui una videocamera si muove, per aiutare i cineoperatori a catturare quante più informazioni possibili in ogni scena, bilanciando dinamismo e rumore con various curve logaritmiche a favore dell’adattabilità durante la fase di write-up-produzione.

Il sistema di gimbal Zenmuse X7 pesa solo 631 grammi con le lenti 16 mm. Il tempo di volo del drone DJI Inspire 2 con la Zenmuse X7 può raggiungere i 23 minuti. 

Confronto con la Zenmuse X5S

Prezzi e disponibilità

La videocamera Zenmuse X7 ha un costo di 2.999 Euro. Le lenti da 16 mm, 24 mm e 35 mm saranno disponibili al prezzo di 1.499 Euro ciascuna e quella da 50 mm per 1.399 Euro. I clienti potranno acquistare un combo di lenti Zenmuse X7 che include things like tutte e 4 le lenti al costo di 4.899 Euro. Le spedizioni della Zenmuse X7 partiranno agli inizi di novembre 2017 dal sito dji.com, nei negozi DJI, negozi al dettaglio autorizzati DJI  e rivenditori DJI.

Il DJI Treatment Refresh sarà disponibile per il gimbal Zenmuse X7 esattamente come per il drone Inspire 2. 

636 visite

180 mm, Up to 1.5 kW, 80 Plus Titanium

SilverStone has announced its new high-wattage 80 Plus Titanium PSUs for high-performance desktop computers. The new Strider Titanium power supplies are rated for up to 1500 W output. The main selling point of the new power supplies is their depth, which has been shrunk to 180 mm, making them compatible with smaller chassis and builds.

There is an ongoing trend towards miniaturization of all kinds of computers, whether they are mobile or stationary. Nowadays there are enthusiast-class Mini-ITX components (mainboards, PSUs, etc.) and therefore MSI’s recently launched X299M Gaming Pro Carbon AC high-end Micro-ATX motherboard supporting three graphics cards and 10 storage devices does not come as a surprise. Meanwhile, Micro-ATX cases sometimes cannot accommodate large high-wattage PSUs that are usually 220 mm long. As a result, as performance of Micro-ATX is growing, so is demand for smaller high-efficiency ~1 kW power supplies.

SilverStone is responding to this demand with its new ATX12V V2.4-compliant high-wattage Strider Titanium PSUs that comply with the 80 Plus Titanium requirements, are rated for 1100 W, 1300 W and 1500 W output and are 180-mm deep (or long, however you put it). To get the 80 Plus Titanium badge, a PSU is mandated to be at least 94% efficient under a 20%, 50% and 100% load as well as at least 90% efficient under a 10% load. The latter is particularly important for high-wattage PSUs because it helps to take advantage of energy efficiency of modern PC hardware even with a very powerful PSU.

SilverStone Strider Titanium 1kW Series Output Specifications
  SST1100-TI SST1300-TI SST1500-TI
Rated Combined Rated Combined Rated Combined
+3.3V 25 A 82.5 W 25 A 82.5 W 25 A 82.5 W
+5V 22 A 110 W 22 A 110 W 22 A 110 W
+12V 92 A 1104 W 108 A 1296 W 125 A 1500 W
-12V 0.3 A 3.6 W 0.3 A 3.6 W 0.3 A 3.6 W
+5Vsb 3 A 15 W 3 A 15 W 3 A 15 W
Total Power 1100 W 1300 W 1500 W

Like the many advanced PSUs these days, the SilverStone Strider Titanium 1 kW power supplies feature a modular design and come with two EPS12V connectors to enable compatibility with 2P server/workstations platforms, as well as with contemporary high-end desktop motherboards such as those based on AMD’s X399 ‘Threadripper’ and Intel’s X299 ‘Skylake-X’ platforms. As for other types of connectors, the new Strider Titanium PSUs have eight 6-2-pin (8-pin) PCIe auxiliary power connectors for graphics cards (just in case you run four AMD Radeon RX Vega 64 boards), 16 SATA power plugs, six Molex power outputs, and one FDD connector. All cables are flat to ensure greater flexibility.

SilverStone claims that the new Strider Titanium 1 kW PSUs can work 24/7 with 50℃ operating temperature and will be absolutely quiet under light loads when their 135-mm fan is off. Meanwhile, even under high loads, the noise levels of the PSUs will not exceed 36 dBA. As for reliability ratings, the new Strider Titaniums are speced for 100,000 hours MTBF. To ensure safety, the power supplies are equipped with over current, over power, over/under voltage, over temperature, and short circuit protection mechanisms.

SilverStone Strider Titanium 1kW Series Connectivity Specifications
Connector type SST1100-TI SST1300-TI SST1500-TI
ATX 24 Pin 1
EPS 4+4 Pin 2
PCIe 6+2 Pin 8
SATA 16
4P Molex 6
Floppy 1

The Strider Titanium SST-1100-TI, SST-1300-TI and SST-1500-TI are already listed by major retailers, including Newegg and others The most affordable model of the new Strider Titanium PSU has MSRP of $299.99/€269.90, whereas the highest-performing 1.5 kW model has suggested retail price of $399.99/€345.50. Meanwhile, the mid-range SST1300-TI is priced at €288.90 in Europe. All new PSUs are covered by a five-year warranty.

Related Reading: